Intervista di Marcello Tosi in “Life and People” a Piera Gabrieli

E’ un onore essere presente all’interno della rivista “Life&People Magazine” con alcune foto della mia Collezione Steampunk e l’intervista di Marcello Tosi .. 🙂
Grazie davvero!

Le modelle Anna Bardi e Maddalena Buranzon indossano le mie creazioni inserite nella rivista !!! 🙂)))      Ph Fabio Gottardo

#pieragabrielistylist #Altamoda #intervistadimoda #rivistadimoda #modasteampunk #pieragabrieli #pieragabrielistilista

Rivista: http://www.lifeandpeople.it/piera-gabrieli-vestire-stile-poesia/

Pagina mia Facebook: https://www.facebook.com/Piera.Gabrieli.stilista

Pagina Facebook rivista: https://www.facebook.com/LifePeoplemag/?hc_ref=ARQ3bdJiwbDbwMrCzmJ4kasFEVTR22-iEGp1OqtGB1HGwLuvKF1Ads69kzx1c3DvDmE

 

Ou tópos (non luogo)

Siamo nati per vivere il mondo, per amare, per ringraziare, per ascoltare…
Chi crede il contrario?

Siamo nati liberi, e ci sviluppiamo nel mondo per essere tutti uguali, per avere una ricchezza distribuita.

Ma non è così!

E’ un’utopia credere di vivere in una società perfetta.

La perfezione nell’uomo non esiste.

Esiste l’idea di perfezione. Esiste la perfezione nella natura. Esiste la perfezione in un prodotto. Esiste la ragione del pensiero perfetto.

Esiste, però, anche il diritto.

E l’amore ne fa parte!

 

Piera Gabrieli

 

 

Società dell’illusionismo

Un pensiero nel primo mattino, leggendo le cronache del mondo, desta il mio spirito. Non c’è proprio da riflettere sui fatti gravi che fanno accapponare la pelle, sia in famiglia, sia in società. Provo a meditare sul perché succedono. Quando qualcosa va male non siamo forse tutti colpevoli perché lasciamo che vada come vada?! Viviamo una società che non ha più un sano valore, ha perso ogni speranza, ha dimenticato la fede, e non prega più.

Siamo la società del tutto e del niente.
Si vive nell’indifferenza, nella solitudine, ma anche nell’angoscia tremenda di quello che succede agli altri non possa certo capitare a noi.
La chiamerei la società dell’illusionismo, che si destreggia con arte in abili trucchi per far sì che il mondo sia quello che non è.
Ci sono tante persone che piangono, anch’io piango con loro. Il mondo è diviso, è sempre stato diviso, da chi usa l’altro con il solo scopo di avere per sé anche quello che non è suo.
Cosa dovremmo fare? Si dice che il nome persona sia fatta per gli altri, questo è il simbolo del nome: Per-sona = sono Per…
Lavoriamo allora sulla nostra persona, per poter amare l’altro allo stesso modo in cui noi ci amiamo.
Per non piangere ancora, per non morire ancora…

Piera Gabrieli

Bag mod. Lorenza

“Lorenza”

Disegna l’armonica voce
spirito di musicalità
un passaggio
filo del tuo cammino

buca lo spessore
ondeggia nella forma
in un asimmetrico ricamo
tra le onde della pelle
tagliata e cucita

risuonano i giochi creativi
mani esperte
estro passaggio di un saper fare
nell’equivoca dimensione industriale.

Piera Gabrieli, 25 Novembre 2015

Collection Bags Piera Gabrieli
http://www.pieragabrieli.it/…/equ…/borsa-lorenza-detail.html

MISURE BAG:

LARGHEZZA > CM 33 FONDO  x CM 10 PROFONDITA’ x  CM 31 ALTEZZA

ALTEZZA BAG FINALE CON TRACOLLA CM 75borsa lorenza rosa DSCF2105.jpg

Passano le stagioni ma non il tempo..

WP_20150301_011
http://www.pieragabrieli.it/eshop/it/equitazione/borsa-caterina-detail.html

DSCF2025i_stitch

DSCF2024wWP_20150301_012

Una giornata uggiosa, ma non priva di tantissime emozioni..

Passano le stagioni ma non il tempo..

Nei colori di quest’Autunno
dalle mille sfumature dorate
un pettirosso s’avvia
volteggiando e frugando tra le foglie
adagiate sul manto della torbida terra
nella sua danza amorosa.

Non lascia al caso i suoi balzi
e con gentil flessione s’innalza
eccolo sul ramo più basso
del carpine bianco quasi spogliato
delle mitiche espressioni di gaia serenità
tra un ramo e l’altro s’inchina alla felicità.

Piccolo, regale pettirosso
rannicchiato tra le foglie ad aspettar qualcosa
forse il gelo che ricopra anche l’ultima foglia ?
M’innamoro delle tue note
m’inebrio del tuo canticchio
e tu sai che nel mio giardino sei il principino.

Piera Gabrieli, 11-11-2015

Foto di Piera Gabrieli
Collection original Piera Gabrieli: i colori dell’Autunno nei capi e nelle borse di Piera Gabrieli. Unici ed originali nel loro genere passano le stagioni, ma non il tempo.

foto019

Non più affanni..

Perché ci affanniamo senza chiederci se ne vale la pena..?

WP_20150811_002Vivo con i miei piccoli animali in un ambiente a contatto con la natura, ascolto i suoi canti melodiosi e mi accorgo che ispira i miei pensieri positivi e anima la mia creatività..Credetemi, questo è uno spirituale toccasana! Ho creato nell’andare degli anni un mio habitat ideale, lontano dai fastidiosi rumori delle auto e dagli affanni della gente metropolita. Gli affanni quotidiani, i numerosi problemi che si sviluppano con la fretta perché in ritardo per questo o per quello, condiziona lo stile di vita e formula tante domande. Domande che vogliono una risposta, ma che nessuno trova nell’immediato. E ci si convince che è quasi un obbligo fare ciò che fanno gli altri, altrimenti si rischia di stare fuori dalla cerchia del gruppo. Così, inconsapevolmente all’interno del gruppo si diventa delle marionette, non ci si accorge che qualcuno tira i tuoi fili, risponde per te, parla per te, legge per te, condivide per te.  Non è facile essere se stessi. Non è facile esplorare il proprio mondo. In tutte le situazioni c’è un qualcosa che porta fuori da un vivere sano, in armonia, e gli affanni della vita, per svariati motivi, inducono a reagire in malo modo e a complicarla, oltre che a far somigliare le persone a degli scorbutici ed antipatici individui.. Essere se stessi è la prima cosa, mostrarsi anche feriti se occorre e sofferenti, ma non aver paura di esporre la propria debolezza. La debolezza ha in sé un punto forte, un’arma di verità, che è l’amore! L’amore vince sopra tutte le difficoltà. E di amore si comunica, si respira, si vive. Difficili sono le persone che si ostinano a rinnegare l’amore e quelle sane abitudini di una volta, i valori e le tradizioni di un’epoca passata, pensando che solo la modernità e lo sviluppo risolva tutti i problemi. La natura aiuta a riflettere, e il suo silenzio è l’ abbraccio d’amore che tiene lontano l’affanno quotidiano.

Piera Gabrieli