Intervista di Marcello Tosi in “Life and People” a Piera Gabrieli

E’ un onore essere presente all’interno della rivista “Life&People Magazine” con alcune foto della mia Collezione Steampunk e l’intervista di Marcello Tosi .. 🙂
Grazie davvero!

Le modelle Anna Bardi e Maddalena Buranzon indossano le mie creazioni inserite nella rivista !!! 🙂)))      Ph Fabio Gottardo

#pieragabrielistylist #Altamoda #intervistadimoda #rivistadimoda #modasteampunk #pieragabrieli #pieragabrielistilista

Rivista: http://www.lifeandpeople.it/piera-gabrieli-vestire-stile-poesia/

Pagina mia Facebook: https://www.facebook.com/Piera.Gabrieli.stilista

Pagina Facebook rivista: https://www.facebook.com/LifePeoplemag/?hc_ref=ARQ3bdJiwbDbwMrCzmJ4kasFEVTR22-iEGp1OqtGB1HGwLuvKF1Ads69kzx1c3DvDmE

 

Fantasia e realtà dell’anima

Immaginare qualcosa di più grande è la fantasia degli uomini. Difficile trovino nella realtà quello che esiste solo nella loro mente.
Ci sono donne che nelle foto sono bellissime, ma nella realtà come sono? Trucchi vari per nascondersi… quando la vera bellezza risiede solo nell’anima!
Ci sono donne che si vestono con semplicità ed eleganza, indossando il loro carisma, come le piccole donne..
L’abito deve saper trasmettere l’anima della donna, deve vestirla di poesia, deve inebriarla di profumi e sapori irresistibili a qualsiasi persona le stia accanto!
Allora sì! Evviva le donne, che sanno essere se stesse!

Foto presa dal webPiccole donne alle prese con l'abito

Ou tópos (non luogo)

Siamo nati per vivere il mondo, per amare, per ringraziare, per ascoltare…
Chi crede il contrario?

Siamo nati liberi, e ci sviluppiamo nel mondo per essere tutti uguali, per avere una ricchezza distribuita.

Ma non è così!

E’ un’utopia credere di vivere in una società perfetta.

La perfezione nell’uomo non esiste.

Esiste l’idea di perfezione. Esiste la perfezione nella natura. Esiste la perfezione in un prodotto. Esiste la ragione del pensiero perfetto.

Esiste, però, anche il diritto.

E l’amore ne fa parte!

 

Piera Gabrieli

 

 

Buon Natale!

il-mio-sentieroSiamo quasi a Natale..
Un tempo di cammino questo, di attesa, di tenerezza e di certezza.
Condivido questa riflessione del 2012 di Dorothee Solle che ho letto or ora scartabellando tra le mie poesie. E’ facile dire di credere in qualcosa e qualcuno, il difficile è agire secondo la Verità.
Nel frattempo non ho cambiato posizione, tengo gli stessi pensieri con un po’ più di esperienza.
Spero nella clemenza di Gesù Bambino, che riscopriamo un’altra volta salvatore per noi, salvatore dalla nostra avidità, dalle nostre paure, dalle violenze quotidiane che ogni uomo e donna subisce, e che si perpetuano incessantemente senza dignità e pudore!

“Non credo” è una convinzione, una forza, una costante partita da giocare…

Buon Natale a tutti voi.. sia sereno e gioioso!

Piera Gabrieli

Non credo

al diritto dei più forti,

al linguaggio delle armi,

alla potenza dei potenti.

 

Voglio credere

ai diritti dell’uomo,

alla mano aperta,

alla potenza dei non-violenti.

 

Non credo alla razza o alla ricchezza,

ai privilegi, all’ordine della forza e dell’ingiustizia:

è un disordine.

Non credo di potermi disinteressare

a ciò che accade lontano da qui.

 

Voglio credere che il mondo intero

è la mia casa e il campo nel quale semino,

e che tutti mietono ciò che tutti hanno seminato.

 

Non credo

di poter combattere altrove l’oppressione,

se tollero l’ingiustizia qui.

 

Voglio credere che il diritto è uno,

tanto qui che altrove,

che non sono libero finché un solo uomo è schiavo.

 

Non credo che la guerra e la fame siano inevitabili

e la pace irraggiungibile.

 

Voglio credere all’azione semplice,

all’amore a mani nude,

alla pace sulla terra.

 

Non credo che ogni sofferenza sia vana.

Non credo che il sogno degli uomini resterà un sogno

e che la morte sarà la fine.

 

Oso credere invece, sempre e nonostante tutto,

all’uomo nuovo.

Oso credere al tuo sogno, o Dio,

un cielo nuovo, una terra nuova dove abiterà la giustizia.

 

 

(Dorothee Solle)

La potenza dell’amore

Ci è stata donata la potenza dell’amore,
ci siamo esercitati nella tecnica per amare,
ma non siamo riusciti, ancora,
a interiorizzare il rispetto per l’altro.
Ci risvegliamo al mattino con buoni propositi
ce ne torniamo a casa la sera
con lamentele e pregiudizi
tra sofferenze e scongiuri.
La notte porta con sé il silenzio
e una preghiera arriva fino al cuore
per chi ci ha emozionato
per chi ci ha ferito
per chi abbiamo perso
per chi abbiamo incontrato.

Piera Gabrieli, 20-11-2016

Luce nel cammino

WP_20160804_001Nel buio della notte appena passata

tra i bagliori di luci, di strada

le stelle danno vita ad altra luce

 

 

S’affacciano timide lucciole

per  la via del sole

che ha disperso il giorno.

 

Un pensiero sfocato

sostegno di un ricordo

della gioia di un’alba.

 

Dispiacere di un tramonto

avvolto dal calore

della vista di un amore.

 

Dolce riflesso di vita

conforto della mia anima

rimani in me e guida i miei passi.

 

Piera Gabrieli, 04-08-2016

La Moda

greta a correzzola fotoE’ un raccontare storie popolate di tradizioni.
Ogni Paese è avvolto dal mistero del suo popolo e rinchiuso nella propria identità. Mi piace scoprire le necessità e i fabbisogni che legano ogni uomo al suo paese. A volte trovo l’ispirazione quando incontro gente per strada, magari di razze diverse, di età e cultura lontane l’una dall’altra, e ascolto.
La storia del costume è legata al territorio, alla cultura di un gruppo, di una comunità. Questo ispira il mio prodotto, in uno stile elegante e spettacolare per una moda non-moda, fuori dal tempo, non estranea a questo tempo.
Non corro dietro alle copie o alle ripetizioni ma assumo un’ideale, consapevolezza di un momento, di un sentire, un modo di percepire le cose. E così arriva la creazione, l’abito che regala un timbro personalizzato a chi la indossa.
Fate risuonare l’armonia e vestite il vostro corpo di Poesia e Arte, dando un brivido allo spirito in un concerto di archi, cetre e violini.
Per ideare un abito che racconti una storia, l’esame e lo studio del contesto non basta, si deve essere Profeti del tempo.

Piera Gabrieli