Corse e passeggiate all’aria aperta

Fantastico e meraviglioso è uscire in passeggiata. Respirare i profumi della campagna sull’erba appena tagliata, e ascoltare il fruscio delle foglie dei decennali alberi che s’innalzano trepidamente verso il cielo. E’ un giovedì come altri, e la ghiaia della stradina mossa dalla spinta della corsa scricchiola al nostro passaggio. E poi il silenzio…

“Solo il silenzio

l’impavido avventuriero

ci accompagna”.

I mie cani, i miei amori, i miei amici. Una corsa nel prato, accanto ai pioppi alti e possenti, attraverso le file dei frutteti. Qualche noce schiacciata sotto i piedi e sentire l’aroma fresco e naturale sprigionarsi in bocca.

Al ritorno sudati e contenti ci aspetta una bella doccia, e ad ognuno il suo accappatoio 🙂

Accappatoio a manichino

 

Shop On Line> https://www.pieragabrieli.it/it/abbigliamento-su-misura-per-cani/280/padova-detail.html

 

Eleganza raffinata

D’Estate usciamo di casa in cerca di refrigerio, nelle ore del pomeriggio il caldo è soffocante, ci fermiamo vicino ad un vigneto, e ci sediamo sotto una vigna. Annusiamo il profumo del tralcio di vite che inebria il filare, osserviamo il piccolo riccio che trasforma la foglia del grappolo d’uva non ancora maturo. Che meraviglia la natura! Che gioia attendere, di giorno in giorno, il cambiamento e l’evolversi delle forme, dei colori…Aspettiamo l’Autunno con trepidazione, perché il frutto arriva alla sua perfetta maturazione, e di questo vi voglio parlare. La raccolta dell’uva. Da Settembre in poi gli spazi all’interno dei filari vengono occupati dai trattori, che con attenzione passano per recuperare le ceste colme di succulenti chicchi raccolti dai braccianti; con cura sistemano i grappoli uno sopra l’altro. I grappoli arrivano nelle botti, vengono schiacciati ed elaborati per favorire la fuoriuscita del primo succo, che chiamano “mosto”. Il profumo del vino è già nell’aria…

 

PIERA GABRIELI LOGOMod Uva swarovski dtercole dvMod. uva swarovski

Denim, ancora Denim ..

Ricordo gli anni della mia giovinezza, in cui tutto era bello, e tutto mi arrivava importante…ero spensierata, o forse ingenua, ma più che mai attiva sia nel lavoro, sia nella famiglia, nella vita, nell’amore. E mi piaceva tanto creare, e progettare modelli di abbigliamento di qualsiasi tipologia. Avevo un sogno nel cassetto: diventare una grande stilista. Sì, la moda mi attraeva, e il mio obiettivo era donare al mondo un nuovo modo di concepire lo stile. Vedevo le mie compagne di scuola che indossavano le stesse cose, tutte uguali.. io no! ho sempre concepito lo stile come qualcosa di particolare, di soggettivo, di personale. A distanza di tanti anni sono qui a proporre il mio stile, carico di valori, di sensorialità, di trasparenza sentimentale che va oltre la modernità del pensiero odierno, dell’oggi comune, del “tutti siamo uguali”.. Uno stile che trapassa il momento, la condizione sociale, lo stato comune, e rientra in equilibrio col Passato, con la Tradizione, invocando i valori persi nel tempo. Una moda che entra in punta di piedi, in silenzio, per non disturbare chi si adagia nell’asse della superficialità.

La parola d’ordine è: “Denim, ancora Denim..per essere eleganti in tutte le occasioni.

Oggi vi propongo il pantalone a gamba larga, con vita e fianchi in aderenza al corpo, tasche davanti squadrate, e finte tasche dietro che si formano con il ricamo in Swarovski originale. Portato con le sneakers o con i tacchi a seconda dell’occasione. Indossato con una camicia in puro cotone con collo alla coreana e bottoni in madreperla.

Cose di un tempo “non passato”!

 

Stilista Brand Piera Gabrieli

 

mod.Augusto dv

mod.Augusto dt

Intervista di Marcello Tosi in “Life and People” a Piera Gabrieli

E’ un onore essere presente all’interno della rivista “Life&People Magazine” con alcune foto della mia Collezione Steampunk e l’intervista di Marcello Tosi .. 🙂
Grazie davvero!

Le modelle Anna Bardi e Maddalena Buranzon indossano le mie creazioni inserite nella rivista !!! 🙂)))      Ph Fabio Gottardo

#pieragabrielistylist #Altamoda #intervistadimoda #rivistadimoda #modasteampunk #pieragabrieli #pieragabrielistilista

Rivista: http://www.lifeandpeople.it/piera-gabrieli-vestire-stile-poesia/

Pagina mia Facebook: https://www.facebook.com/Piera.Gabrieli.stilista

Pagina Facebook rivista: https://www.facebook.com/LifePeoplemag/?hc_ref=ARQ3bdJiwbDbwMrCzmJ4kasFEVTR22-iEGp1OqtGB1HGwLuvKF1Ads69kzx1c3DvDmE

 

Fantasia e realtà dell’anima

Immaginare qualcosa di più grande è la fantasia degli uomini. Difficile trovino nella realtà quello che esiste solo nella loro mente.
Ci sono donne che nelle foto sono bellissime, ma nella realtà come sono? Trucchi vari per nascondersi… quando la vera bellezza risiede solo nell’anima!
Ci sono donne che si vestono con semplicità ed eleganza, indossando il loro carisma, come le piccole donne..
L’abito deve saper trasmettere l’anima della donna, deve vestirla di poesia, deve inebriarla di profumi e sapori irresistibili a qualsiasi persona le stia accanto!
Allora sì! Evviva le donne, che sanno essere se stesse!

Foto presa dal webPiccole donne alle prese con l'abito

Ou tópos (non luogo)

Siamo nati per vivere il mondo, per amare, per ringraziare, per ascoltare…
Chi crede il contrario?

Siamo nati liberi, e ci sviluppiamo nel mondo per essere tutti uguali, per avere una ricchezza distribuita.

Ma non è così!

E’ un’utopia credere di vivere in una società perfetta.

La perfezione nell’uomo non esiste.

Esiste l’idea di perfezione. Esiste la perfezione nella natura. Esiste la perfezione in un prodotto. Esiste la ragione del pensiero perfetto.

Esiste, però, anche il diritto.

E l’amore ne fa parte!

 

Piera Gabrieli

 

 

Buon Natale!

il-mio-sentieroSiamo quasi a Natale..
Un tempo di cammino questo, di attesa, di tenerezza e di certezza.
Condivido questa riflessione del 2012 di Dorothee Solle che ho letto or ora scartabellando tra le mie poesie. E’ facile dire di credere in qualcosa e qualcuno, il difficile è agire secondo la Verità.
Nel frattempo non ho cambiato posizione, tengo gli stessi pensieri con un po’ più di esperienza.
Spero nella clemenza di Gesù Bambino, che riscopriamo un’altra volta salvatore per noi, salvatore dalla nostra avidità, dalle nostre paure, dalle violenze quotidiane che ogni uomo e donna subisce, e che si perpetuano incessantemente senza dignità e pudore!

“Non credo” è una convinzione, una forza, una costante partita da giocare…

Buon Natale a tutti voi.. sia sereno e gioioso!

Piera Gabrieli

Non credo

al diritto dei più forti,

al linguaggio delle armi,

alla potenza dei potenti.

 

Voglio credere

ai diritti dell’uomo,

alla mano aperta,

alla potenza dei non-violenti.

 

Non credo alla razza o alla ricchezza,

ai privilegi, all’ordine della forza e dell’ingiustizia:

è un disordine.

Non credo di potermi disinteressare

a ciò che accade lontano da qui.

 

Voglio credere che il mondo intero

è la mia casa e il campo nel quale semino,

e che tutti mietono ciò che tutti hanno seminato.

 

Non credo

di poter combattere altrove l’oppressione,

se tollero l’ingiustizia qui.

 

Voglio credere che il diritto è uno,

tanto qui che altrove,

che non sono libero finché un solo uomo è schiavo.

 

Non credo che la guerra e la fame siano inevitabili

e la pace irraggiungibile.

 

Voglio credere all’azione semplice,

all’amore a mani nude,

alla pace sulla terra.

 

Non credo che ogni sofferenza sia vana.

Non credo che il sogno degli uomini resterà un sogno

e che la morte sarà la fine.

 

Oso credere invece, sempre e nonostante tutto,

all’uomo nuovo.

Oso credere al tuo sogno, o Dio,

un cielo nuovo, una terra nuova dove abiterà la giustizia.

 

 

(Dorothee Solle)