Reading moda, musica e poesia

Dal 2013 ci stiamo organizzando per proporre degli spettacoli emozionanti, particolari, coinvolgenti e unici. Pubblico in questa sezione alcune foto dell’evento che abbiamo realizzato ad Abano Terme al Panoramic Plaza Hotel il 10 maggio 2015. Presentazione e lettura delle poesieLocandina evento Reading 2015

reading moda musica poesia pkaza hotel abano

Reading moda, musica e poesia
Reading moda, musica e poesia

Presentazione e lettura delle poesie direttamente dall’autrice e stilista Piera Gabrieli.

I capi presentati nella serata sono della collection Alta moda original Piera Gabrieli 11895249_10205914525760712_5767734226503264781_o11145046_10205914526160722_1583378478604523853_o

11845110_10205914520280575_6622743991839233772_o
11027925_10205914515800463_2805123958153508301_o11850726_10205914500560082_8054683455345823982_o11888627_10205914515480455_624775643551956513_o11834813_10205914516400478_8116524847507881109_o11872094_10205914509000293_5072115559829525433_o11845127_10205914525520706_8456924204419691024_o11864841_10205914500320076_2756831095352842111_o11816287_10205914516520481_1027315879249398561_o11850552_10205914507960267_7993551292069741138_o

Poem

Pace a te

Quanta tristezza
tu che te ne vai,
un ricordo, un pianto
nel cuore un sospiro
d’inquietudine pensiero.

Tante le notti insonni
infiniti momenti
respiri di gioia
nell’azzurro di quel cielo
e poi “Noi”…

Noi, e una luce
nella mia mente il nostro cammino
navigatori e vagabondi
nelle acque agitate
del loro mondo
e pace più non c’è.

Pace a te
eccomi, sono a te
vengo da quel paese
martoriato, accoglimi
come accoglieresti tuo figlio..

In quel nome
fatto “Noi”
un forte richiamo
un grido disperato
un profumo di un fiore..

Bastarda la sorte
m’ha rifilato il luogo sbagliato
ed ora non trovo più la via
giace già la mia tomba
la vedo e pace sia..

Pace a te..

Piera Gabrieli

P.S. : C’è un bisogno di non perdere la memoria, affinché anche la nostra identità non venga cancellata…Può succedere..

Immagine dal web

Il mare è la veste della terra

fluida, leggera, trasparente


ma a volte la copre totalmente..immigrati1

Cosa cambia in un mondo che non cambia?

Di primo mattino
il suo canto è così vicino
brillanti e chiare note
dipingono l’ossigeno..

Suadente illusione
interpella la mia mente..

Un altro giorno viene
timbro di un raggio di sole
nell’affluente melodia
di lode, di onore e gloria

Ora anche il filo d’erba sorride…

 

Piera Gabrieli

 

La moda cambia, o cambia il cambio di moda?

Un gioco di parole che fanno riflettere…E’ stare dentro una poesia, nell’intenzione di dilettarsi ed immaginare che domani sorga un mondo nuovo, come sorge il sole sempre raggiante e caldo ogni giorno, ma sempre ricco di sorprese. Anche un mondo per cui vale proprio la pena di rischiare. Spesso mi chiedo cosa potrà mai cambiare in questo girovagare di pensieri positivi se restano allo stato embrionale? Quando ti accorgi che passa il tempo e nulla poi cambia? Queste convinzioni, del tipo: “tu si che farai strada, tu sei una persona che farà carriera, meriti di avere tutto il successo possibile”.. restano dentro un bel cassetto, emarginate, solitarie melodie. Tante aspettative e tante fatiche. E non passa giorno che non pensi che uno straccio di fortuna sia passata anche accanto a me, e in quel momento non mi sono accorta della sua presenza. Ma io canto lo stesso. E il mio canto è per la creazione e con la creazione. Si è parlato di bravi imprenditori che sono riusciti a portare i loro prodotti all’estero, tra tanti anche chi si è arricchito..Come sono riusciti rimane sempre un mistero. Come è un mistero l’afferrare un’idea e poi trasportarla nel foglio. E il lungo cammino verso la realizzazione e poi la produzione. Mi chiedo quando creo qualcosa di bello, che sia bello solo per me, o che piaccia veramente alla gente, come mi si dice? Lavoro artigianale e di alta sartoria, tanto tempo dedicato, molta passione e tanto sudore della fronte. Ricerca, grafica, pittura, progettazione cartamodelli, sviluppo e confezione..Tutto questo redatto in due stagioni: Autunno/Inverno e Primavera/Estate…Mi presento alle fiere entusiasta, stanca ma soddisfatta di quel che propongo; i miei capi sono originali, particolari e di nicchia. Capi che raccontano storie di persone in un determinato periodo storico, capi che attraverso grafiche e forme accentuano quel che è stata la storia culturale, di costume e di spettacolo di un popolo. Sì, è proprio così, mi piace raccontare storie che hanno una memoria, e così i miei capi diventano simboli di avvenimenti accaduti, racconti che hanno un timbro, e una nuova nascita, come sappiamo, produce sempre un cambiamento, un’evoluzione di mentalità..quasi una rivoluzione! Quindi cosa cambia? Cambiano i pensieri, le ideologie, i costumi, e con essi i cambi di moda..ma non cambia il mondo..Il mondo è sempre lo stesso! Speranze, illusioni, aspettative, e con esse gioie ma anche tanti dolori…

Piera Gabrieli

 giacca jeans sito (2)